Dischi che non dovrebbero piacermi #2

Questi le hanno davvero tutte:

– L’immagine da hipster/nerd/indie-perdenti
– L’approccio folkie con chitarrine e percussioncine, alla “riesumazione del cadavere di Dylan 1964”
– La dedizione assoluta alla canzonetta vecchio stile, senza il minimo azzardo

Potrebbero farmi schifo, nella migliore delle ipotesi dovrebbero passare inosservati da queste parti, invece nell’ultimo paio di settimane ho ascoltato l’album di The Dutchess and the Duke a ripetizione. Davvero non mi capacito di come un duo che tutto sommato non ha davvero niente di speciale mi abbia ipnotizzato in questa maniera. Sarà che le canzonette mi piacciono, e nel disco ce ne sono parecchie (almeno tre sopra la media). Sarà che la voce del Duke (alias Jesse Lortz – per la bio dei due leggete qui) è maleducata e grezza quanto basta a stropicciare i fogli ordinati del compitino, sarà che dura mezz’ora e ciò è un punto enorme a suo favore, ma non riesco proprio a mollare She’s the Dutchess, He’s the Duke, nossignore.

Annunci

Un pensiero riguardo “Dischi che non dovrebbero piacermi #2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...