Sic Alps, Ciboh, Milano

Bel concerto, loro sono esattamente come si vede nei filmatini: due ometti che suonano chitarra e batteria, e in mezzo un totem di casse, testata e mixer da cui escono pressoché tutti i suoni che producono, come una sorta di busker scalcinati elettrici d’epoca Ken il guerriero. Le canzoni sono quelle dell’ultimo disco, più poco altro e – vero momento da pelle d’oca, per quanto mi riguarda – una cover di “Come Down Easy” degli Spacemen 3. Protagonisti indiscussi della serata, comunque, il gelato salato vegetariano (non ricordo bene gli ingredienti, a parte i broccoli) che non ho osato assaggiare, e la grandissima Paola Maugeri che se ne va dopo quattro brani salutando i Sic Alps con un “You should speak your Italian, Marrrrk”, che tradotto suona più o meno come “ehi, bella lì, sono la Maugeri, parlo un inglese fichissimo, conosco i musicisti e sto uscendo da questo locale”: impagabile.

Annunci

2 pensieri riguardo “Sic Alps, Ciboh, Milano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...