Let It Be

Paul cerca di convincere John, George e Ringo che i contratti vanno onorati e che essere Beatles, tutto sommato, è ancora una bella cosa. George non lo sopporta più, Ringo non sa neanche dove sta di casa, John ha Yoko e tanto gli basta. Paul riesce a insegnare qualche sua nuova canzone ai compari, che a loro volta ricambiano con altri pezzi decenti (John) o bruttini (George, che tiene il meglio nel cassetto) o orridi (Ringo). La faccenda si trascina stanca finché qualcuno non decide di organizzare un concerto sul tetto, e di giustificare così ore di riprese noiose e imbarazzanti con la mezz’oretta che finisce dritta dritta nei libri di mitologia beatlesiana – e di storia della mitografia pop.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...