Non ti curar di loro, ma guarda e parcheggia

Rientro dalle vacanze, macchina carica. Faccio manovra per entrare in retro nel cortile di casa. La via è a senso unico, fermo il traffico ma non mi preoccupo, succede sempre. Una passante in bicicletta si ferma e sentenzia “guardi che non può tornare indietro”. Io abbasso il finestrino e con tutta l’acidità che ho in corpo rispondo: “Guardi che sto entrando in casa mia”. Per guardare lei (anzi per inchiodarla con lo sguardo come certi personaggi in certi libri) perdo di vista l’ingresso del cortile e tac!, rigo la macchina.

Lezione imparata: prima di dare una risposta piccata, pensare fino a mille.

Corollario: prima di vomitare una cazzata sarcastica-indignata-snob nei commenti di un blog, pensare fino a diecimila.

Annunci

Un pensiero riguardo “Non ti curar di loro, ma guarda e parcheggia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...