“Mi sono spesso domandato se mi appassionerei di musica rock avendo vent’anni oggi”

La domanda l’ha posta Fabio a un certo punto nei commenti a questo post (peraltro rispondendosi: “ho dei dubbi”), da qualche giorno me la sto ponendo anch’io e penso che sì, oggi mi appassionerei ancora di musica, non so se di musica rock, e sicuramente mi ci appassionerei in maniera diversissima, vista la differenza abissale tra oggi e quindici anni fa in termini di consumo di musica e circolazione di notizie.
Di sicuro andrei in cerca di mitologie e narrazioni, che alla fine sono la cosa che conta di più e di cui si fa scorta negli anni della formazione.  Se non lo faccio più, lo faccio meno di un tempo o se liquido con uno sprezzante non mi interessa l’ultima tendenza è semplicemente perché gli anni passano e cambiano le vite e le priorità eccetera. Ergo, a un certo punto voglio essere anche libero di ascoltare quel che mi pare senza correre dietro alle ultime rivoluzioni ed evoluzioni: sono un fruitore, non un critico, e dopo anni di scaricaggio indiscriminato e accumulo accumulo accumulo viene il momento di gustarsi la torta un bocconcino alla volta, e pazienza se il cuoco ne ha preparate altre quindici.

Ciò mi ricorda che sto straparlando per fame ed è ora di andare a cucinarmi qualcosa.

Annunci

3 pensieri riguardo ““Mi sono spesso domandato se mi appassionerei di musica rock avendo vent’anni oggi”

  1. In realta’ secondo me e’ una domanda che non ha una risposta, se ci pensi Luca. Non siamo piu’ quelli di allora, non potremo mai saperlo. Qualsiasi risposta e’ priva di ogni fondamento.

    So che oggi sono disinteressato a quello che mi succede intorno (Londra, 2010), ma se avessi 15 anni e vivessi a Voghera, forse la Londra del 2010 mi sembrerebbe un luogo esotico e felice.

    Forse si’, forse no.

  2. Certo che è difficile rispondere, però innesca altre domande e riflessioni utili, magari. Anzi talmente tante che non saprei da quale cominciare.

    Comunque a me Londra sembrava un luogo esotico e felice ancora nel 2002, poi ho iniziato a frequentarla di più e lei a sembrarmi… Londra.

    1. E’ quello che e’ successo a me. Ci ho messo solo molto tempo a passare dall’idealizzazione alla realta, cosa che di solito capita quando idealizzazione e realta’ sono antitetiche (capita anche con le persone, per dire).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...