Nobunny al Plastic

(cose divertenti che non farò mai più)

(nasce come post per un forum, ma è talmente lungo e sarcastico che merita di stare in un blog)

(la foto non è mia, ai concerti le faccio giusto col cellulare se proprio)

ovviamente la foto non è mia

L’atmosfera era da festa in maschera dell’oratorio di Turano (prov. di Lodi, popolazione millecinquecento), tema “Tutti a Londra ad ascoltare musica di merda” dentro uno stanzone nero decorato con slogan da sfigati artistoidi tipo YOUR HAIR LOOKS FANTABULOUS e robe del genere. A questo si è aggiunta, da mezzanotte in poi, l’ondata di gente invece chic-declinato alla milanese che frequentava l’altra sala, un privé o qualcosa del genere, comunque milieu che normalmente evito. In mezzo a tutto questo, una ventina di completi estranei che erano lì soltanto per il concerto, e non sarebbe stato neanche un dramma, se non che lo pseudo-coniglio (maschera con orecchie arricchita con teschio dei Misfits) è salito sul palco alla una e mezza dopo un paio di dj set a base di pezzi che quando non erano disgustosi erano pacchiani (salvo giusto i Gang of Four e l’highlight assoluto, incommentabile: il secondo deejay che inizia con una versione a cappella di Smells Like Teen Spirit mixata sull’intro di Blue Monday).

Il concerto in sé è stato fico, il coniglio in mutande è un frontman perfetto per la musica che fa (si è peraltro dilungato in insulti al locale e al pubblico che i numerosi anglofili presenti non riuscivano a capire, come non capivano le richieste imploranti del chitarrista: QUALCUNO CI PORTI DELLA BIRRA), è una specie di Lux Interior fumetto innocuo, il gruppo fa il suo senza guizzi, i venti che conoscevano si sono divertiti, gli altri pure ma facendo 1) un sacco di foto con la loro reflex; 2) quasi a botte, per non saper pogare – roba da oratorio, appunto; 3) irritare il sottoscritto, che in quel posto non ci metterà mai più piede manco se ci suona Gesù Cristo.

Momento più alto: dopo due ore di diluvio, nel soffitto si apre una crepa, quasi sopra la batteria, e ne scende un gran bel rivolo d’acqua. Nobunny annuncia il prossimo pezzo con LET’S GET ELECTROCUTED, MOTHERFUCKER e io gioisco per quant’è bizzarra la vita.

Annunci

Un pensiero riguardo “Nobunny al Plastic

I commenti sono chiusi.